Eventi

Il mondo Bdsm, trasgressione e piacere

Cosa significa il termine Bdsm?

La sigla Bdsm indica Bondage/Dominazione/Sadismo/Masochismo.

Un acronimo che include centinaia di pratiche erotiche basate sul dolore e l’umiliazione tra persone consenzienti. La regola base è proprio il consenso delle parti, nulla è costrizione. La caratteristica principale nel Bdsm è il gioco di ruoli tra colui che domina ( chiamato Master o al femminile Mistress) e chi subisce l’umiliazione (chiamato slave), chi invece assume entrambi i ruoli è denominato Switch.

Chi lo pratica

Le persone che adottano questa pratica sono di mentalità aperta, curiose di sperimentare cose nuove, sanno cosa vogliono e proprio per questo hanno una vita sessuale migliore, grazie anche alla maggior comunicazione. Il fine del rapporto è in molti casi la gratificazione mentale e non necessariamente l’orgasmo. Le persone provano piacere nel provocare dolore o nella sottomissione.

Secondo gli esperti di trasgressione, il Bdsm non è da considerarsi una deviazione sessuale o una malattia. Il sadomasochismo può diventare un disturbo sopratutto se si diventa dipendenti al punto di condizionare la vita quotidiana.

In Italia le persone che amano queste pratiche sono circa 4 milioni.

L’abbigliamento e gli oggetti

Gli oggetti o i capi di abbigliamento sono molti, basta dare un’occhiata in rete, inserendo nei motori di ricerca la parola Bdsm o fetish e troviamo di tutto. Per lo più’ sono strumenti di costrizione fisica. Lo slave in genere porta un collare che sta ad indicare l’appartenenza ad una persona dominante. Il collare si riceve in dono dal padrone, il sottomesso ne può avere la custodia ma può indossarlo solo se è il padrone ad ordinarlo. Il Master o Mistress invece indossa capi in pelle , frustini, fibbie, guinzagli . Nello “Shibari” (disciplina giapponese simile al Bondage che consiste nel legare il partner) sono protagoniste le corde necessarie per legare il partner.

Per chi desidera sperimentare il Bdsm

Nella community di IOL potete trovare una serie di eventi a tema ai quali è possibile partecipare con particolari agevolazioni, oltre ai tanti profili interessati ad incontrare persone amanti del genere.

Tra gli eventi più conosciuti c’è il Torture Garden Italy,  il primo, il più grande e il più innovativo fetish party al mondo. Prodotto a Roma da Ritual The Club, partner ufficiale dell’edizione Italiana del Torture Garden di Londra, in collaborazione con IOL.im
Quest’anno a maggio c’è stata la dodicesima edizione che ha visto spettacoli con i migliori performer, artisti e dj sia del Torture Garden e che del Ritual. Il dress code fetish è obbligatorio per accedere alla serata e vivere un’esperienza unica e indimenticabile. Sono previste edizioni anche a Tokyo, New York e Los Angeles.

Altro evento è la serata Ritual, uno degli eventi più trasgressivi di Roma. Entrando possiamo trovare luoghi per ballare e stanze nella quali è possibile assistere alle varie pratiche. Ci sono persone che legano curiosi o abituè che poi vengono sospesi in uno stato di trans, cera calda che viene versata sui corpi, uomini al guinzaglio che leccano. E’ presente anche la dark room per gli amanti dello scambismo, noi di IOL siamo presenti ogni anno.

Categorie:Eventi, IOL community

Con tag:,,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.